Attento a come magni!

L’altro giorno sono andata a mangiare una pizza, e perche’ sono una persona che ama farsi gli affari degli altri, ma sopratutto sbirciare nei piatti altrui, ho notato che la signora del tavolo accanto mangiava un’ottima pasta ai frutti di mare. E quasi quasi a vedere la signora mi era venuto il disigio di pasta. Ma  mentre pensavo al gustoso sapore delle vongole, cozze e gamberoni che condivano le linguine  accompagnate da un’ottima Falanghina ghiacciata, noto con un certo imbarazzo che la signora accompagnava  le sue linguine con un “hot cappucino”. Oh my God!!

frutticapp

Ed e, cosi’ che il mio sogno di linguine ai frutti di mare e vino bianco e’ stato ripiegato su un’ottima pizza bufalina extra friarielli e pinta di Nastro Azzurro.

pizza-birra

Ma la signora “hot cappuccino” e frutti di mare e’ stato il mio pensiero  fino a tarda notte. Cosi’ nell’insonnia ho chiesto a google: se per me, italiana, e’ bizzarro bere il cappuccino co’ i frutti di mare,  cosa dovrei evitare in altri paesi per non passare da signora “hot cappuccino” e frutti di mare? In altre parole, ah google, come devo magna’ all’estero  pe’ non fa’ la figura della ridicola?

Se con il mio precedente articolo “Dimmi come. magni e ti diro’ chi sei”  vi  siete un po’ educati a stare a tavola, ecco alcune dritte che vengono da Jodi Ettemberg di Legal Nomads:

Nel sud dell’India, cosi’ come in Malasya, Indonesia, e diversi paesi africani mangiare con la mano sinistra e’ considerata una “mala cosa”, o meglio: malissima! La mano sinistra e’ infatti considerata “sporca” perche’ usata per pulirsi il di dietro….(per dirvela nuda e cruda!). Molti piatti di questi paesi, come curry, riso, pollo etc,  vengono mangiati direttamente con le mani, senza usare posate. Per questo viene posta particolare attenzione nell’ usare la mano giusta. Quindi se siete mancini vi dovrete adattare  se non volete passare perla signora hot cappuccino e frutti di mare dicui sopra!

 

In Tailandia le posate sono: cucchiaio, forchetta, bacchette e le vostre manine (pulite, mi raccomando!). Che usiate la destra o la sinistra qui poco importa. Ma vi servira’ un minicorso per capire come mangiare una zuppa di noodles.

Allora sappiate che il segreto sta nell’ usare il cucchiaio per il brodo con una mano, e con l’altra armati. di bacchette acciffateun po di noodles e adagiateli a spirale sulcucchio zuppo di brodo. Veloci mettete tutto in bocca e attenti a non sbrodolare!

Se vi trovate invece alle prese con il riso, mangiatelo con il cucchiaio, cosi’ come fa mia nipotina, e aiutatevi con la forchetta  per raggruppare i cicchi sul cucchiaio. Non usate la mano pero’ come fa mia nipote!

noodle1

 

In Giordania continueranno a riemprivi la tazza di caffe’ fino a quando non la agiterete per avvertire che state apposto e non ne desiderate altro. Questa e’ una tradizione beduina, e per dare fina alla caffeina dovrete stendere il vostro braccio, con la tazza in mano, non nel palmo,  e agitare gentilmente la tazza tre volte da una parte all’altra.

E’ buona e giusta cosa in Gana fare un gesto al tuo vicino di tavolo chiedendogli se vuole assaggiare un po’ del tuo piatto. Personalmente la trovo una cosa ottima! Certo se beccano me, capitano male, perche’ non direi mai di no, e rischiano di ritrovarsi con la porzione dimezzata! :p

Non impilate i piatti in Tailandia perche’ e’ considerato sacrilegio verso i morti. I piatti impilati infatti ricordano le particolari cerimonie che si svolgono durante i funerali buddisti.

In Giappone, e nella maggior parte dei paesi del sudest asiatico, lasciare le baccheete sul piatto e’ considerato male educazione. Anche qui i riferimenti sono per i riti funerari o malati terminali. E’ bene adagiarle di lato al piatto.

penam yaska

Inoltre non e’ molto carino in questi paesi mostrare i denti mentre ce li si pulisce con lo stuzzicadenri. Sinceramente eviterei pulizie dei denti anche a casa davanti alla tv e lascerei il tutto ad un momento di piena intimita’!

Ma anche il galateo cambia da Paese e Paese. Se infatti fare rumori e suoni vari non necessariamente identificati mentre si mangia una zuppa e’ considerato maleducazione per noi, viene invece super apprezzato nei paesi asiatici, si esprime infatti cosi’ l’apprezzamento per cio’ che state mangiando!

noodle

In Mongolia il te’ si beve tenendo la tazza da sotto, e non dal lato (preparatevi ad avere mani di amianto!). Il galateo qui prevede anche che non mettiate la tazza giu’ sul tavolo se non prima di aver bevuto il primo sorso.  Non puoi allungare i piedi davanti a te mentre mangi.  Se ti offrono un drink dovresti sempre accettare. Poi pupi anche non berlo, ma mai rifiutare!

Puoi infine  immergere un dito nel te’ e lasciarlo sgocciolare sulla testa, offrendone  cosi’ un goccio anche a Dio.

Passando alla Russia invece, sappiate che il bicchierino di vodka si beve alla goccia, tutto di un sorso, e assolutamente non sorseggiando o, ancora peggio, mischiato con redbull, succo di frutta o aranciata.

vodka

Queste sono solo alcune delle abitudini culinarie che si scoprono viaggiando.

Spero vi possano essere utili per sentirvi a propio agio in qualsiasi tavola vi troviate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...