I segreti della cucina Thai in un pomeriggio a Koh Phangan

DSCN2990Chef Oi ci accoglie nella sua scuola di cucina My Wok and Me nll’isola di Ko Phangan. Oi è una cuoca Thai molto preparata, molto professionale, con un metodo di insegnamento  “old school”: state attenti a seguire le sue istruzioni passo passo e non buttare le spezie in pentola prima del tempo perchè potrebbe prendervi a “wokkate” in testa!

Come in ristorante, Oi ci offre un menu’ con la scelta dei piatti che oggi non solo mangeremo, ma cucineremo con le nostre manine. Io scelgo di cimentarmi nel green curry e in una zuppa di pollo al latte di cocco. A coronare il tutto un piatto che cucineremo assieme agli altri ragazzi che oggi fanno il corso con noi: scegliamo il mitico Pad Thai!

DSCN2950DSCN2949

Stilata la lista della spesa, biciclette ai piedi, ci dirigiamo al mercato di Tongsala.

Pesci buttati dentro bacinelle ricoperti di ghiaccio, montagne di spezie verdi, gialle e rosse. Vegetali di tutte le forme e colori. Frutti tropicali e platani che sembrano disegnati per catturare la mia attenzione. Il tutto adornato da migliaia di mosche che gironzolano felici e affamate sopra pesci, frutta, verdura e i miei capelli, e gli immancabili cani randagi (ma buoni) che popolano l’isola.

thai collage

Non curante di tutte le bestie, mi adatto alla cultura del posto e chiedo di assaggiare mango e papaya freschi (in realtà sono esposti al sole dalla mattina presto, quindi bollenti!) e un frutto mai visto con la forma che mi ricorda un peperoncino habanero, dal sapore di mela.

Comprato tutto, si fa rientro alla scuola e si inizia a cucinare!

Armati di coltello e tavolozza per affettare iniziamo la nostra preparazione del Pad thai.

DSCN2984

Sveliamo subito un segreto: fare il pad tahi è super semplice. Cosi’ come avevo già spiegato per la tortilla spagnola, è tutta una questione di padella! Infatti è fondamentale avere il wok, quel padellone dalla forma semisferica fonda tanto usato nella cucina asiatica.

Per il resto basta sminuzzare un aglio, un po di erba cipollina,e a piacere si puo’ unire un po’ di verza sminuzzata e chi lo desidera un po’ di mais. Armarsi quindi di wok e porre la fiamma a fuoco alto. Importantissimo prima di inziare la preparazione è essere psicologicamente preparati e concentrati in cio’ che si sta per fare; ogni minimo secondo davanti al wok sul fuoco è cruciale per la buona riuscita del vostro pad thai!

DSCN2989

Quindi scaldate due cucchiai di olio di semi (non usate quello d’oliva perchè ha un sapore troppo forte per questo piatto), sbatteci dentro l’aglio e un uovo intero, girate come forsennati senza mai fermarvi.

DSCN2991

Aggiungete quindi le vostre verdure e un cucchiaino di salsa di soia, uno di brodo di pesce, uno di brodo di ostrica, due di tamarindo e uno di zucchero. Consiglio: preparate la vostra salsina segreta in una ciotolina prima di armarvi davanti al wok!DSCN2992

A questo punto non spaventatevi se una grossa folata di fumo verrà fuori dal vostro wok, fa tutto parte della ricetta!

Aggiungete quindi i gamberi (o, nel caso lo preferiate pollo o maiale, o solo la verdura), i noodles di riso e continuate a girare come forsennati per qualche minuto fino a quando sarà tutto cotto.

DSCN2994

Aggiungete per ultimo delle noccioline sminuzzate. Versate sul vostro piatto, spruzzateci sopra un po’ di lime e voila’ il vostro pad thai è pronto!

DSCN2996

Come potete vedere il mio pad thai non era dei migliori perchè ero in realtà troppo impegnata a fotografare i passaggi per la preparazione piuttosto che a mescolare alla velocità del mio frullatore.

DSCN3000

Il corso continua poi in maniera semi individuale. Ognuno di noi prepara il proprio piatto sotto semi supervisione di chef Oi, che non perde occasione per riprendere chiunque si distragga, parli troppo, o non segua passo passo le sue istruzioni!

Il mio green curry è più semplice da preparare di quanto immaginassi. Cambia solamente la forma delle melanzane. Infatti mentre da noi sono grandi e viola, in Tailandia sono piccole, verdi, e carine!

Per la preparazione e’ sempre la solita tecnica: wok alla mano, fuoco alto e super concentrazione.

DSCN3021

Questa volta và un po meglio, e il mio pollo verde ha un aspetto e un sapore quasi eccellente!

Sono quindi pronta per preparare un’altra specialità Thai: la zuppa di pollo

al cocco. So’ che puo’ suonare disgustosa, ma credetemi, tutto cio’ che viene mischiato al latte di cocco ha un sapore stra gustosissimo. Non laciatevi trarre in inganno dal miscuglio dolce-frutta con il salato a cui non siamo abituati nella nostra cucina italiana. Vi assicuro che vi leccherete i baffi!

Pollo, funghi, mezza cipolla, un pomodoro, un rametto di prezzemolo, due porri piccolini, un aglio e un po di ginger sono gli imgredienti per la mia zuppa. Basta tagliare il tutto a cubetti, sminuzzare aglio, porri e e prezzemolo e fare cuocere il tutto in un pentolino con il latte di cocco.

DSCN3007 DSCN3029

Il risultato: un ottima zuppa Thai, saporitissima ma difficile da mangiare in un caldo e afoso pomeriggio a Koh Phangan!

Il corso si conclude con un bel pranzo di gruppo dove si condividono le proprio “creazioni” con gli altri partecipanti. Tutto molto buono, particolare e divertente.

DSCN2995

La mia unica perplessità è l’ospitalità e la cortesia della padrona di casa e maestra di cucina, che poco sembra interessata ai suoi studenti e quasi infastidita da noi, poveri ignoranti della cucina thai!

In complesso è stata anche questa una grande esperienza di cucina. Avendo l’opportunità sceglierei probabilmente un’altra scuola, ma se volete semplicemente un’infarinatura generale sulla cucina thai, prendete in considerazione questo corso.

Maggiori dettagli e prenotazioni su mywokandme.com

Riuscirà ora la vostra eroe (cioè myself!) a preparare un’ottima cena thai per i suoi cari commensali, senza avvelenarli?

Continuate a seguire chetemagni.com per scoprilo!

Khawp khun kaa!!

7 pensieri su “I segreti della cucina Thai in un pomeriggio a Koh Phangan

  1. Pingback: La mia (buonissima) Tom Kha | Che te magni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...