L’enigma del chilli con carne: messicano o texano?

Un velo di mistero circonda l’origine e la creazione del chilli con carne. Piatto nutriente e “delicatissimo” a base di carne e fagioli, puo’ accompagnare tante cene in stile tex-mex.

Cosi’ come l’origine, anche la creazione stessa del chilli con carne vede tante diverse variazioni piu’ o meno famose, alcune delle quali godono di riconoscimenti nazionali.

Leggenda narra che una suora chiamata Maria de Agreda, detta anche “Dama Azul”, la Donna in Blu, fosse apparsa nel 1629 a cinquanta Indiani americani che vagavano nel deserto del Texas, insegnadoli come preparare un ricchissimo e piccantissimo stufato rosso a base di carne e chili.

Piccolo particolare: Suor Maria de Agreda pare non abbia mai lasciato la Spagna in vita sua. Nè tantomeno si sia mai avventurata in alcun deserto texano e sia mai stata in Messico. Pare infatti abbia passato la sua devota vita nel suo convento di Agreda, cittadina nel nord est della Spagna.

I preti spagnoli ribatezzarono questa pietanza come “zuppa del diavolo” (vista la “leggerezza” nella digestione non mi stupisce la loro ironia…!), recitando preghiere contro l’indulgenza.

Nel diciannovesimo secolo il chili con carne divenne l’alimento preferito e più popolare tra cowboy, furfanti, e avventurieri del West. Se la trasportavano nei loro bagagli e la degustavano nelle loro soste davanti a un falo’. Una volta acciuffati e sbattuti in  prigione la tradizione del chilli con carne rimaneva, e cosi’ infatti che prese la sua brutta reputazione da “cibo da galera”.

Tuttavia, finita la Guerra Civile Americana, le piazze di San Antonio divennero scenario del famoso mercato delle Chili Queens, donne messicane conciate con sgargianti abiti “da regina” appunto, che vendevano molte varietà di chili. Da qui la diffusione di massa in Texas del celebre Chili con carne. E da qui anche la confusione dell’origine di questo piatto.

Quindi cerchiamo di chiarire una volta per tutte: il chili con carne è texano, ma preparato con ingredienti messicani. Questo melting pot alimentare ha fatto sì che venissero creati negli anni diversi stili di preparazione, e i tre più famosi sono:

Texas Red

E’ un potente e pungente miscuglio di carne, spezie e tanti peperoncini fino a quanto la bocca di un essere umano puo’ reggere senza passare a miglior vita.

Per un texano doc questa è la vera ricetta, e tutto il resto non è degno di essere chiamato chili con carne.

texas-chili

Springfield-Style Chilli

E’ uno stufato cremoso preparato con un mix di grassi animali, come il grasso duro che si trova attorno agli organi della mucca, a cui si aggiungono alcune spezie medio piccanti, cumino, e una generosa quantità di fagioli.

Uno schiaffo al colesterolo, caldamente sconsigliata a chiunque soffra di pressione alta.

Questa versione del chili con carne ha fatto sì che Springfield venisse ribatezzata come “Capitale del mondo civilizzato del Chilli”, con tanto di salotti di discussione sull’argomento e esportazioni per oltre 4 milioni di barattoli di chili con carne all’anno.

chiliconcarne_part2_0

Cincinnati Five-Way Chili

Piatto simile all’ “Italian Bolognese”… e quando sento questa parola al di fuori dell’Italia mi viene sempre un po’ la pelle d’oca. Infatti, il nostro caro e gustoso ragu’ alla bolognese viene purtroppo sempre rivisto all’estero in pessime e obrobire varianti. E il Cincinnati Five-Way Chili ne è una prova vivente (che non me ne vogliano i texani!).

Un mix di spezie mediterranee, cannella, pepe, chiodi di garofano e cacao si uniscono alla salsa di carne e chili con cui vengono conditi gli spaghetti. Per dare un tocco di grazia poi vengono aggiunti cipolle rosse a crudo, fagioli rossi e formaggio.

Una delizia…!

cincinnati-chili8

Senza nulla togliere a nessuna di queste varianti di chili con carne, io ho sperimentato il mio melting pot che ha dato vita ad una gustosissima e ricchissima ricetta apprezzatissima dai miei commensali, specialmente per le sue qualità digestive!

Per un ottimo chili con carne, Roberta style:

Fate soffriggere mezza cipolla rossa tagliata a cubetti in una padella. Una volta dorata aggiungete 300 gr di carne macinata, spezzetatela con il mestolo e girate in continuazione per far cuocere bene la carne. Aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco, sale, peperoncino secondo i vostri limiti di sopportazione, 2 pomodori tagliati a cubetti (levateli la buccia prima!), un po’ di salsa di pomodoro e lasciate cuocere per almeno mezz’ora-quaranta minuti. Aggiungete poi un barattolo di fagioli rossi, lasciate cuocere per altri 15-20 minuti e una volta spento il fornello lasciate raffreddare il tutto per una ventina di minuti.

Solitamente io aggiungo anche le spezie per chili con carne di Old el Paso che trovo al supermercato qui a Londra, ma penso si trovino anche in Italia in supermercati grandi e forniti. E a discrezione anche un barattolo di refried beans, sempre della Old el Paso.

Rifinite con due rametti di coriandolo fresco e avete un gustosissimo piatto tex mex!

chilli roby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...