Sole, lambada, caipirinhas e moqueca

Se vi dico Brasile cosa pensate? …Cristiano Ronaldo probabilmente…

E se vi dico Rio de Janeiro? …Copacabana, mare, sole e Cristo Redentore….

Provate a chiederlo a me e vi rispondo caipirinhas, camarao e moqueca!

In quanto a “magna’” a Rio e’ un po’ come a Roma, dove vai vai, caschi bene. Ho passato una settimana a novembre in cui ho avuto il grande piacere di provare diversi piatti tipici, tutti molto buoni. Dal salato al dolce, dalle empanadas ai churros, dalle croquetas ai kibe, dalla frejolada alla moqueca, un grande festival del piacere per le mie papille gustative, e tante grandi sudate in palestra al mio ritorno a casa!

Tra i miei piatti preferiti che ho inoltre avuto il piacere di imparare a cucinare grazie a Chef Simone di Cook in Rio, è la Moqueca.

Attenzione pero’! Esistono due tipi diversi di moqueca in Brasile: la moqueca bahaiana, originaria della regione di Bahia, nel nord del Brasile, ha diverse influenze della cucina africana e viene cucinata con il latte di cocco. Mentre la sorellastra moqueca Capixaba originaria della regione dell’Espiritu Santu nel sud del Paese, ha una preparazione piu’ american-way con semi di aneto e senza latte di cocco (che adoro!).

Quella di cui vi parlero’ qui, come potete facilmente immaginare, è la moqueca bahiana, di cui oltre a essere grande fun, sono quasi un senior level nella preparazione!

Allora se il tema della vostra serata è Brasil, la prima cosa da fare è mettere su’ una bella lambada, Michel Telo’, Gustavo Lima e qualche caipirinha, poi:

1 cipolla bianca

1 peperone giallo e 1 rosso

2 cucchiai di olio di palma (quello sud americano, non italiano che non c’entra nulla!)

Tagliate il tutto a rondelle e mettete a soffriggere in una padella a fuoco alto/medio finche il colore naturale delle vostre verdure andra’ perso e il tutto diventerà giallo ocra.

Aggiungete il pesce. Che tipo di pesce? Quello che ve pare, basta che sia rigorosamente senza spine. Io solitamente ci metto il merluzzo, quello congelato va bene, ma fresco ovviamente è molto piu’ saporito. Poi aggiungo sempre qualche gambero sgusciato. Volendo potreste aggiungere qualche anello di calamaro, scampi, gamberoni (sempre sgusciati) e usare diverse tipologie di pesce come pesce spada o tonno (anche se non vi suggerisco di usare il tonno).

Importante! Il pesce va’ marinato per almeno 15 minuti prima di aggiungerlo alla cottura. Ponetelo quindi in un recipiente, spruzzate sopra 2-3 lime, pepe nero, sale e cumino. Quando lo aggiungete alla vostra padella con le verdure soffritte nell’olio di palma fate in modo che il pesce stia a contatto col fondo della padella e le verdure sopra in modo tale che non rimanga crudo.

Al che aggiungete 200 ml di latte di cocco, qualche foglia di coriandolo intera (a meno che non lo stiate preparando per mia madre, che odia il coriandolo, quindi non compratelo nemmeno!), abbassate il fuoco al minimo e tappate con un coperchio.

Nel mentre….

mettete a cuocere il riso. Io solitamente uso il riso basmati perchè lo trovo piu’ leggero, ma in generale qualsiasi tipo vi piaccia andrà comunque bene.

Poi prendete un’altra padella, e fateci caramellizzare un’intera cipolla bianca sminuzzata a pezzetti piccoli piccoli piccoli. Quando la cipolla avrà raggiunto un colorito dorato-marrocino (ma attenzione, non bruciato!) abbassate il fuoco al minimo e aggiungete 250 gr di farina di mandioca. Mescolate il tutto per 2 o 3 minuti e aggiungete un po di sale. Spegnete a questo punto il fuoco e aggiungete la banana tagliata a rondelle. Quanta banana? 1 a persona e’ piu’ che sufficiente.  Questa sbobba che avete appena preparato si chiama farofa!

A questo punto il vostro pesce che cuoceva a fuoco lento sara’ pronto. Spegnete il fornello, togliete il coperchio e lasciatela raffreddare qualche minuto.

Nel mentre scolate il riso, chiamate a tavola i vostri amici e iniziate a fare le porzioni nei piatti ponendo il riso da una parte, la farofa dall’altra e il vostro gustosissimo pesce cotto nel latte di cocco nel mezzo.

Sedetevi a tavola, fate un brindisi con la caipirinha e bom proveito!!

DSCN2551Moqueca Bahiana

DSCN2547Fate soffriggere cipolla e peperoni nell’olio di palma…

DSCN2529Io alle prese con la farofa

 

 

 

 

 

 

3 pensieri su “Sole, lambada, caipirinhas e moqueca

  1. Pingback: Una cuoca brasiliana tutta per te… | Che te magni?

    • ahahahha si vero Tina!! Io in realtà penso a tamte altre cose quando vedo Cristiano Ronaldo….!! :pp
      In realtà volevo riferirmi a Luis Ronaldo, “O fenomeno”, ma il pensiero di Cristiano mi ha annebbiato i pensieri!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...